Prohibition Party After Midnight at Full Up Speakeasy

Florence's Secret 1920s Party

Il Full Up Club torna, in tutto il suo antico splendore, all’Età del Jazz. Quasi nascosto, con un ingresso segreto lungo la centralissima via della Vigna Vecchia, Il Full Up Club rinasce infatti in stile speakeasy. Vestiti per fare colpo, suona il campanello, scendi le scale e goditi i nostri ottimi drink assieme a un goccio di rischioso intrattenimento.

Apertura da mezzanotte.

I Nostri Party

Dress Code

Siete pregati di ricordare che il rispetto del nostro dress code è strettamente obbligatorio e l'ingresso rimane a discrezione del locale. Abbigliamento da smart a elegante; niente flip flop, sandali casual o jeans strappati. Cappellini da baseball o pantaloni corti. Zaini o grandi borse dovranno essere lasciate al guardaroba.

Speakeasy Bar

I nostri barman hanno creato per voi una variegata e intrigante lista di cocktail che prevede sia nuovi liquori prodotti nelle distillerie toscane, sia i grandi classici della New York del proibizionismo, assieme a una proposta di creazioni della casa. Ricordate di controllare i fuori-menù. Per coloro che ordineranno al tavolo, una selezione di bottiglie speciali.

Intrattenimento

Oltre alla socializzazione e alla proposta di drink, al Full Up Club potrete trovare molte altre forme di intrattenimento. Le nostre ballerine di burlesque si esibiranno ciclicamente durante la nottata e ci sarà sempre musica, dalle playlist a tema anni Venti agli spettacoli live, sia band che dj set. Inoltre, per chi prenota la Elvira VIP Room, narghilè con selezione di aromi.

Covid & Sicurezza

Il Full Up Club ha cambiato formato e la sede seguirà strettamente i protocolli di sanificazione COVID; l'arredamento del tutto ripensato saprà assicurare agli ospiti la distanza di sicurezza prevista dalle norme ministeriali. Il Full Up Club ha una capienza di ottanta persone ai tavoli da uno o cinque posti, mentre gli ingressi singoli saranno consentiti fino a un massimo di ulteriori quaranta.

There are no upcoming events at this time

Una Piccola Storia Notturna

Burlesque at Full Up Club Florence

I ruggenti anni venti negli Stati Uniti, il Proibizionismo (1920-1933) e la coeva Età del Jazz sono stati ampiamente ritratti in libri e film di successo. Tra drink sotterranei e ingressi nascosti lungo le strade nei quali immergersi, il numero di speakeasy illegali a New York ha saputo salire fino a più di trentamila. Un periodo di opulenza e fascinosa stravaganza, rinomato per le feste chiassose, le danze sfrenate e l’intrattenimento non privo di rischi.
Approssimativamente è stato durante gli anni venti che il burlesque, negli Stati Uniti, ha compiuto la propria transizione verso forme meno eccessive di esibizione, monologhi e live musicali che includevano anche lo striptease; il cabaret – importato dalla Francia attorno al 1911 – trovava spesso posto negli speakeasy newyorkesi assieme ai complessi jazz.

In Europa, gli show di cabaret in stile burlesque avevano visto la luce decadi prima, nelle music hall parigine durante la Belle Époque (1870 – 1914 circa.) Il più famoso di questi luoghi ancora oggi è il Moulin Rouge, rinomato in tutto il mondo per le proprie seducenti esibizioni di can can. La Belle Époque, interrotta dalla Prima Guerra Mondiale, è stata poi seguita da una fase di accesa modernità, vitalità e libertà nei costumi specie per le donne che hanno iniziato a indossare vestiti corti e capelli alla maschietta.

Al contrario, nel primo ventennio del Novecento la scena in Italia viene raramente menzionata, sebbene ciò non significhi fosse inesistente. Partendo dalle feste esclusive dell’aristocrazia nei caffè e nelle sale da pranzo dei più celebri hotel romani, i futuristi hanno saputo affermarsi sfruttando anche i club sotterranei riempiti con le loro innovative e stravaganti opere d’arte; luoghi nei quali spaziare dal jazz alle più ricercate esibizioni di burlesque. Un periodo breve di divertimento e liberazione, interrotto tuttavia dall’avvento del fascismo, convinto che quegli spazi fossero troppo devianti quindi meritevoli di chiusura.